2. Pazienti Allergici

In ordine di importanza per la gravità dei loro effetti, le allergie che interessano l’ambito odontoiatrico sono:
•    Allergie agli anestetici locali – possono provocare reazioni gravi fino all’anafilassi.
•    Allergie da contatto, con il lattice presente nei guanti degli operatori e nella Diga di Barnum (vedere “Tecnologia” in questo Sito) – possono provocare arrossamenti cutanei ed edemi gengivali o della gola anche gravi.
•    Allergie da contatto con sostenze talvolta presenti nelle protesi (Nikel, alcune resine acriliche) – possono provocare arrossamenti e gonfiori gengivali anche noiosi ma non gravi.
•    Allergie a farmaci somministrati in Studio o sostanze applicate in bocca o all’interno dei denti – possono provocare reazioni varie, comunque non gravi: gonfiore, arrossamenti, pruriti, eruzioni cutanee, febbre.  Di solito si risolve tutto in qualche giorno senza problemi, tuttavia cerchiamo di evitare disagi.

•    Allergie a farmaci prescritti a domicilio – possono provocare reazioni a volte anche gravi.

Abbiamo a disposizione due mezzi per affrontare le cure odontoiatriche in un Paziente allergico:
•    “Sapere” per prevenire.
•    “Attrezzarsi” per fronteggiare.

- Sapere per prevenire.
E’ molto importante che il Paziente allergico comunichi al Personale dello Studio alcune cose.

Al momento della Prima Visita:
•    compilare in modo completo la scheda anamnestica e dichiarare anche verbalmente le allergie già sperimentate nella vita;  eventualmente allegare un elenco scritto delle Sostanze Allergeni,
•    dichiarare allergie note a farmaci,
•    se esietono esami allergometrici allegarli, li scannerizzeremo e li allegheremo alla cartella clinica.

In una qualsiasi seduta successiva:
•    dichiarare qualsiasi sensazione “strana” percepita durante o immediatamente dopo la seduta,
•    comunicare qualsiasi reazione percepita dopo l’assunzione di farmaci,
•    comunicare qualsiasi reazione percepita dopo la consegna di protesi mobili.

- Attrezzarsi per fronteggiare.
Sarà nostra cura attuare tutte le precauzioni.
•    Le cartelle cliniche cartacea e informatica del Paziente allergico evidenzieranno gli allarmi adeguati.
•    Nelle Allergie da Contatto useremo guanti e dighe latex-free, utilizzeremo materiali per protesi personalizzati, ecc.
•    Se l’allergia riguarda gli Anestetici locali, eseguiremo sedute prolungate nelle quali concentreremo più procedure, in presenza di un medico Anestesista Rianimatore, che provvederà fra l’altro alla Sedazione Farmacologica del Paziente (vedere “Tecnologia” nella Home di questo Sito).
•    Partecipiamo periodicamente, Staff al completo, a Corsi di Emergenza e Rianimazione per emergenze mediche nello Studio odontoiatrico.

In casi particolarmente rischiosi invieremo il Paziente allergico in Strutture odontoiatriche ospedaliere.

Per qualsiasi dubbio non esitate a contattarci.